03/04/2015

Come riconoscere le agenzie che truffano famiglie e lavoratrici.

Come riconoscere le agenzie che truffano famiglie e lavoratrici. Degardin Arnaud 5 of 5
Vogliamo informarvi su come riconoscere le false agenzie di servizi alla persona e false agenzie di lavoro che "selezionano" le ba...
Vogliamo informarvi su come riconoscere le false agenzie di servizi alla persona e false agenzie di lavoro che "selezionano" le badanti e lucrano sui crescenti bisogni di assistenza delle famiglie.

Siamo a conoscenza di queste pratiche attraverso diverse lavoratrici che si sono rivolte ai nostri uffici e portiamo l'attenzione ai sindacati che hanno un ruolo attivo nel portarlo all’attenzione gli organi ispettivi.

  1. Certe “agenzie” forniscono alle famiglie assistenti domiciliari, lavoratrici che però non vengono assunte regolarmente dall’agenzia; in un caso emblematico l’assistente à assunta come “libera professionista” (con Partita IVA), ma numerosi sono anche gli inquadramenti come collaboratori a progetto. Il salario pattuito con la badante è di circa 800 euro mensili, mentre alle famiglie costava 1.300 -1800 euro versati direttamente all’agenzia. Agenzia che però non si comportano da datore di lavoro: non fanno infatti alcun versamento dei ratei mensili di ferie, Tfr e 13a. In un caso di infortunio la lavoratrice è rimasta, ad esempio, un mese senza reddito.
  2. Certe "agenzie" dicono di fare anche "selezione personale" ma non sono AUTORIZZATI (dallo stato o dalle regioni) dal Ministero del Lavoro allo svolgimento dell'attività.
    Potrai facilemente sapere se la società o agenzia è autorizzata dal Ministero perché ha l'obbligo di affissione di questa autorizzazione nel proprio ufficio. Inoltre queste "agenzie" chiedono spesso delle "quote di iscrizione" alle persone in cerca di lavoro (da 15 € a qualche centinaia di euro), quando una VERA agenzia di lavoro NON PUO' CHIEDERE SOLDI in alcuno modo per trovare lavoro.

 Arnaud

Aucun commentaire:

Enregistrer un commentaire