23/03/2016

Pasqua... come funziona?

Per la festività di Pasqua, qual'è l'orario della badante? Cosa ha diritto in busta paga?

Quali orari fa la badante?
Per ogni festività: la badante è libera 24 ore.  
Nel caso della Pasqua, solo il lunedì 28/03 è "rosso" nel calendario, non la domenica 27/03.

Ciò significa che la domenica di Pasqua è una domenica normale per il CCNL. Solo il lunedì è festivo e viene lavorato diventa uno "straordinario festivo".

In pratica nel cedolino paga cosa troverò?

- se la badante NON lavora il lunedì 28/03, sarà pagato "normalmente" come giorno festivo.
- se la badante LAVORA il lunedì 28/03, sarà pagato straordinario con maggiorazione del 60%.

Per maggiori informazioni contatta la tua agenzia!

TI AUGURIAMO UNA BUONA PASQUA!!


15/03/2016

Straordinari festivi, notturni... come funziona?



Al lavoratore può essere richiesta una prestazione lavorativa oltre l'orario stabilito, sia
di giorno che di notte. Per la badante convivente è possibile lavorare al massimo 60 ore settimanali, quindi non sarà possibile fare più di 6 ore di straordinario.

Lo straordinario è compensato con la retribuzione globale oraria così
maggiorata:
- del 25%, se prestato dalle ore 6.00 alle ore 22.00;
- del 50%, se prestato dalle ore 22.00 alle ore 6.00;
- del 60%, se prestato di domenica o in una delle festività .

Le ore di lavoro straordinario devono essere richieste con almeno un giorno di
preavviso salvo casi di emergenza o particolari necessità impreviste.


Riccordiamo che la badante ha per contratto, un giorno e mezzo di riposo per contratto che può essere goduto per 10 ore la domenica e 6 ore il sabato pomeriggio. Entrambe le giornate di riposo potranno essere scambiate con un giorno e mezzo di riposo effettuato durante la settimana, salvo impedimenti di natura religiosa.

Sul contratto deve risultare per iscritto l'orario effettivo di lavoro, compresi i giorni di riposo.

Inoltre durante la giornata lavorativa la badante avrà 2 ore di riposo in cui potrà uscire dall'abitazione, in un orario concordato e stabilito con il datore di lavoro.

08/03/2016

Cosa faremo senza le donne?


 

"Buon giorno e un abbraccio speciale a tutte le donne del mondo ....Son tutte belle le mamme del mondo ...Sono l'immagine della Madonna e della bontà...Come definire una donna, misteriosa unica nel suo genere, ti sa ammaliare, ti sa amare a volte ti fa soffrire ma non ne possiamo fare a meno, donna compagna, sorella, amica, nonna, bisnonna e la cosa più importante madre è grazie a lei che siamo qua, noi maschietti mettiamo una piccola parte, ma in fondo è lei che ci porta in pancia 9 mesi, e lei che ci allatta e lei che ci sprona nella vita per crescere, fin dai primi passi, fino a che siamo grandi, "mamma" è la prima parola che diciamo e anche l'ultima quando ce ne andiamo. 

Cosa faremo senza le donne, che sono il pepe della vita, sono la nostra metà e noi siamo l'altra insieme quando ci uniamo, diamo inizio al miracolo della vita.. Senza donne che vita sarebbe ci fanno dannare, però non possiamo fare a meno di amarle.... 

Grazie di esistere un abbraccione a tutte... alla mia mamma e la mia compagna di vita a sua volta mamma, dei nostri figli... Grazie a tutte un abbraccio e un abbraccio anche a noi maschietti che abbiamo anche noi un ruolo importante nella vita ognuno ha un suo ruolo... basta con questi femminicidi e violenze sulle donne, perché accanirsi sulle donne che ci danno la vita non dimentichiamolo mai, di nuovo un abbraccio a tutte le donne del mondo di vero!"
Renato Zero

01/03/2016

La badante si ammala... cosa fare?

In caso di malattia del lavoratore ? Cosa fare e quanto spetta alla badante?
http://lamiabadante.blogspot.it/
  • Nel caso di un lavoratore non-convivente (a giornata), deve avvisare subito il proprio datore di lavoro ed mandare il codice del certificato medico entro 48 ore dell'assenza (anche tramite messaggio SMS) oppure modulo di accetazione al pronto soccorso.
  • Nel cosa di un lavoratore convivente (ospite dal assistito/a), deve avvisare subito la famiglia. Se deve assentarsi per la convalescenza : fornire il codice del certificato medico entro 48 ore dell'assenza (anche tramite messaggio SMS, la consultazione viene fatta da internet).
Secondo il contratto, la malattia della badante non viene pagata dall'inps ma va pagata la malattia dal datore di lavoro solo per un massimo di 8 giorni complessivo all'anno, di cui, se consecutivi: i 3 giorni pagati al 50% (carenza) e il resto al 100% della retribuzione oraria (in busta paga).
Come consultare il certifcato medico ?
E' possibile controllare i giorni di permesso dato dal certificato medico consultabile on-line dal sito del inps Ricerca Attestati Malattia indicando il codice fiscale del lavoratore e il numero del certificato di malattia.
Ti serve una sostituta SUBITO, contatta la tua agenzia di fiducia, potrai sempre fare lavorare una persona in modo "occasionale" utilizzando i buoni lavoro!

Articoli più amati